Coccole d’inverno per il viso: tips e trattamenti per una pelle sempre luminosa

Il freddo, il vento e l’umidità mettono a dura prova la nostra pelle, che appare secca e screpolata. Bisogna perciò adattare la skin care al cambio di stagione per prevenire lo stress dell’epidermide, scegliendo con cura detergenti, creme e maschere.
Iniziamo con la fase di rimozione del trucco. Bando alle salviette struccanti, che lasciano residui di trucco e rischiano di seccare le pelli più sensibili. Prediligiamo perciò oli e burri struccanti, da rimuovere con un panno in microfibra e acqua tiepida.
A seguire, effettueremo una detersione. Bisognerà evitare prodotti dagli agenti aggressivi e scegliere invece saponi lavaviso leggeri, soffici e delicati.
Una o due volte a settimana, a seconda delle esigenze della nostra pelle, effettueremo uno scrub. Spesso si ritiene, erroneamente, che la pelle stressata dal freddo non possa essere trattata attraverso l’uso di prodotti esfolianti. La soluzione sta invece in un uso calibrato di prodotti delicati, che effettuino un’azione esfoliante e al contempo nutriente.
Anche le maschere giocano un ruolo fondamentale nella skin care invernale. In commercio, ve ne sono ormai di ogni genere – nutrienti, idratanti, lenitive, illuminanti, purificanti – e sono disponibili in vari formati, da quelle in tessuto a quelle peel off passando per le intramontabili maschere in crema. È importante effettuarle, a seconda delle esigenze della nostra pelle, non più di una o due volte a settimana.
L’ultimo step è sicuramente il più critico: la scelta della crema viso più adatta. Ogni pelle avrà le proprie esigenze: le pelli secche necessiteranno di un booster di idratazione; quelle miste/grasse ricercheranno una texture leggera che vada a mattificare e minimizzare i pori dilatati; quelle sensibili avranno bisogno di un’azione lenitiva. La crema giorno, in ogni caso, dovrà essere ricca di ingredienti che vadano a garantire un’azione idratante e antiossidante, ma anche protettiva dai raggi UVA e UVB e dagli agenti esterni come l’inquinamento. La crema notte, invece, dovrà favorire la rigenerazione della pelle e riparare i danni creati dal freddo e dallo smog. Nel caso in cui la crema non ci sembri sufficiente, potremo rinforzare la beauty routine invernale con l’uso di un siero, che potenzierà gli effetti della crema che applicheremo successivamente e risponderà all’esigenza di ulteriore nutrimento.
Per coccolare ulteriormente la pelle in questi mesi invernali, potremo effettuare trattamenti all’acido glicolico o salicilico (per rendere la pelle più elastica o contrastare gli effetti dell’acne), oppure dei trattamenti rivitalizzanti che restituiranno un aspetto luminoso e fresco al nostro viso.